Le 5 bilance del benessere

luglio 2012, Amrita Edizioni, Torino

Ad agosto 2012 è arrivato sugli scaffali delle librerie,
in settembre dello stesso anno è atato ristampato il libro
Le cinque bilance del benessere
di Samantha Fumagalli e Flavio Gandini
Amrita Edizioni

Per rispondere alle numerose richieste del tipo “Chi vende le spiralette in rame?“, “Come posso sperimentare la Dermoriflessologia da solo?“, e via dicendo, abbiamo deciso di offrire il libro Le 5 bilance del benessere con l’aggiunta di 5 magici oggetti (le spiralette) in modo da facilitare la sperimentazione ai nostri lettori.
Per ordinare il libro, con spedizione contrassegno, è sufficiente inviare un messaggio di posta elettronica con i dati del recapito dove si desidera ricevere l’invio a: info@vega2000.it

Il libro, che segue idealmente il percorso tracciato da Dermoriflessologia, approfondisce il tema dal punto di vista pratico, aggiungendo un’importante sezione dedicato alla casistica.

Cinque persone hanno affrontato un ciclo di incontri per trovare soluzione ai loro problemi. Il resoconto dettagliato di questi incontri è la risposta alle richieste che interessati ed operatori ci hanno più volte sollecitato a scrivere.

Buona lettura
Samantha e Flavio

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://fumagalligandini.wordpress.com/2012/08/15/dermoriflessologia-e-dintorni/trackback/

RSS feed for comments on this post.

21 commentiLascia un commento

  1. Come operatore e sperimentatore (la parte del Lavoro che preferisco riguarda l’applicazione su me stesso) non posso che essere lieto della nascita di questo spazio, per la stima che ripongo in Flavio e Samantha ma soprattutto per la profondità e flessibilità dela Dermoriflessologia.

    Ringrazio di essere chiamato a farne parte.

    • Grazie Diego, sia per essere stato il primo ad intervenire, sia per l’estremo impegno che metti in atto come operatore. Mi piacerebbe che, tra i tanti che già praticano la Dermoriflessologia, qualcun altro si facesse vivo per scambiare opinioni. L’invito vale per tutti!
      Qualche esperienza personale può arricchire il bagaglio di tutti. Forza!

  2. Posso annoverarmi anch’io come operatrice di e su me stessa?
    ;D

  3. Ciao Flavio, ciao Samantha.
    Eccomi a partecipare al blog, e scusa te il ritardo.
    E’ superfluo che io scriva la mia stima verso di Voi e verso la materia che divulgate, e quanto mi fa felice partecipare all’organizzazione di alcuni corsi, nonché averne partecipato.
    Anche solo con l’applicazione delle conoscenze del primo corso ho ottenuto dei risultati terapeutici incredibili.
    Credo che i risultati di tutti si potrebbero condividere in un articolo a sé stante.
    Vi auguro sempre il meglio! Siete forti! Un abbraccio!

    • Ciao Renato
      ti ringrazio per la testimonianza. Mi fa particolarmente piacere per due motivi: il primo perché mi hai confidato di esserti presentato al nostro primo incontro con quella giusta dose di desiderio di vedere se quello che avrei detto si sarebbe manifestato nella realtà dei fatti, il secondo perché credo che, dopo il tuo intervento, ci sarà qualcun altro che avrà voglia di esprimere la propria opinione.
      So benissimo che questi blog hanno bisogno di rodaggio prima di partire e tu hai dato una bella spinta!
      Un abbraccio anche a te.

  4. Ciao a tutti, vedo che ci sono personaggi esperti, oltre ai miei autori preferiti (che saluto con tanto affetto!!!).
    Ne approfitto per chiedere un parere, un consiglio o anche soltanto una testimonianza… Sto sperimentando l’uso delle Placche per migliorare il mio umore e sintonizzarmi su uno stile di vita che mi renda più felice e sia più proficuo sotto tutti gli aspetti.
    Ho iniziato con la Placca della Giovialità, che mi ha messo subito di buon umore. A differenza di quanto credevo, non sono usciti ricordi dolorosi connessi con questo sentimento. Ho sbagliato qualcosa o va bene così? Aggiungo che ho utilizzato la spirale, come illustrato nel libro Dermoriflessologia, e ho scelto la stimolazione per alcune ore senza fare nessuna meditazione. Bellissima virata dell’umore!
    Grazie a che vorrà confrontarsi.
    Ah, un’ultima cosa: pensavo di ripetere la stimolazione per una notte intera… che ne dite?

    • Ciao Sara,
      confermo (anche se non c’è bisogno 😉 quel che dice Samantha… non è obbligatorio avere dei riscontri “negativi” su placche “positive” anche se capita, mi piace paragonare le placche ad un barile pieno d’acqua: quando smuovi il barile l’acqua si agita e si ravviva, se c’è del torbido sul fondo verrà a galla prima o poi, mentre rabboccherai l’acqua stagnante con acqua fresca.

      Io tengo le placche molto a lungo rispetto alle indicazioni avuti ai corsi di Flavio (e dai libri) e uso anche stimolare più placche alla volta, ho il sentore che vi sia un sistema di controllo che rende comunque “sicuro” il lavoro… che la placca ad un certo punto si chiuda in automatico e che il proprio Sè decida quali e quanti contenuti fare emergere, quindi spesso mi dimentico di avere spirali addosso e le lascio in posizione fino a che “qualcosa” non mi dice di toglierle (fosse semplicemente l’acqua della doccia 😉

      Buonanotte e buone stimolazioni a tutti gli uomini e donne meccanici del mondo, a tutti i burattini che vogliono tornare ad essere bambini veri.

      Sogni d’oro bambini 🙂

      • Le affermazioni di Diego (pensierocrea) sono perfettamente accettabili se non si dimentica un semplice presupposto: “lo stato di evoluzione di coscienza del soggetto in questione è particolarmente evoluto!”.
        È questo il motivo per cui consiglio sempre ai frequentatori dei seminari una tempistica precisa di stimolazione (tre giorni e tre notti al massimo con la spirale metallica) e l’indicazione di rimuovere l’oggetto non appena si presentino i primi segnali di fastidio cutaneo. Il posizionamento di più oggetti di stimolazione contemporanei, inoltre, inviano segnali compositi che non è facile decodificare. È come ascoltare contemporaneamente due o più radio sintonizzate su canali differenti… Vi sembra facile capire che cosa dicono?
        Ciò non toglie che Diego abbia trovato un proprio equilibrio e un proprio ritmo di lavoro che è ottimale per il personaggio.

        • In effetti, il “personaggio” in questione ha un discreto vantaggio dalla sua parte, non che lo abbia meritato particolarmente visto che conscio di essere “Arlecchino finto re dell’universo” ma se cotal personaggio dicesse “dont do this at home / voi a casa non fatelo!” si sentirebbe ben più presuntuoso di quel che appare a volte 😉

          Il mio consiglio è:
          – se ti senti sereno/a e sicuro/a fallo (tutto andrà bene, e se andrà male ci troverai un bell’insegnamento)
          – se hai il minimo dubbio lascia stare (dopotutto è l’Intuizione che ci guida, è il Sè, per questo non ritengo di aver particolari meriti come “piccolo io”)

          Ringrazio Flavio della stima anche se mi imbarazzano quasi (quasi ;-)) tali commenti in pubblico e ripeto… dopo 3 anni di stimolazioni o giù di lì si può accelerare un po’
          La velocità però dovrebbe essere slegata dalla fretta (evvai di saggezza da bar!!!)

  5. Cara Sara,
    per prima cosa ricambio l’affettuoso saluto, quindi passiamo all’interessante quesito.
    Stimolare una Placca non vuol dire sempre e necessariamente provocare l’insorgere di ricordi dolorosi, specie quando sono Placche che evocano sentimenti positivi, di gioia e di benessere.
    È presumibile che nel tuo caso non ci siano grossi ostacoli o traumi legati all’estrinsecazione della Giovialità, quindi non sono emerse memorie dolorose. Per “sicurezza” puoi prolungare la stimolazione tutta la notte (va benissimo): se c’è qualche scheletro nell’armadio, vedrai che verrà fuori; se non c’è nessuno scheletro, goditi una notte felice e un risveglio… gioviale!
    Aggiungo che ci sono molte Placche per sintonizzarti su uno stile di vita più positivo: Placca della Felicità, dell’Ottimismo, dell’Allegria, ecc… e sono riportate sui nostri libri. Avendo cura di intercalare con qualche giorno di riposo, puoi farti una vera scorpacciata di buon umore e gioia!
    Buona vita!
    Samantha

    P.S. Aspettiamo altri quesiti e testimonianze…

  6. Mio caro PensieroCrea,
    il bello della Dermoriflessologia è quello di essere… Democratica!
    ;D
    Noi diamo indicazioni di massima per neofiti (e per questo suggeriamo la prudenza e procedure lineari e di facile comprensione), ma la cosa fantastica è “giocare”, sperimentare e trovare su di sé le risposte giuste, che ci fanno sentire bene, che vibrano in sintonia con noi, che ci danno risultati, ecc…
    E poi… man mano che ci si risveglia é il nostro Maestro a guidarci… no?

    Mi piacciono le tue raffigurazione e sono contenta di ogni tuo contributo…
    Puoi confermarmi e… udite! udite! anche contestarmi! ;DDD
    Altrimenti che confronto sarebbe?

    Un abbraccio, a presto,
    Samantha

    Un saluto a tutti!

    • Ciao Samantha,
      non c’è motivo di “confronto-contestazione”, la DR è democratica nel senso che ognuno ha risposte personali e soggettive quindi dimostriamo di ottenere e vivere realtà soggettive che per quanto differenti possono essere tutte contemporaneamente vere… il mio dialogo col Maestro è del tutto inconscio, pensa che non ricordo quasi mai i sogni SOPRATTUTTO dopo le stimolazioni con il metodo 🙂 però non posso negare che senta di essere sostenuto e guidato e che questa guida si sia fatta sempre più precisa, soddisfacente e gioiosa proprio dopo aver sondato la stimolazione cutanea e i suoi magnifici effetti.

      Buone notte a tutti!
      Diego (ovviamente pensierocrea non è il mio nome di battesimo… e neppure Diego visto che non sono battezzato ;-))

  7. Uuh, ciao Diego! Solo ora ho capito che sei il Diego che conosco già per FB :)))

  8. Caro Diego,
    ma certo! Stavo scherzando! Niente contestazioni, soltanto simpatici confronti ;D
    Hai perfettamente ragione anche sugli effetti del tutto (o quasi?!) soggettivi della dermostimolazione. Per questo parlavo di “democrazia”, ma ovviamente ero un po’ ironica!
    Credo che il tuo Maestro (o comunque lo si voglia chiamare) ti sia vicino… e che tu lo sappia!
    Buon fine settimana.
    Samantha

  9. Grazie ragazzi! Grazie a tutti.

    @ Diego, farò tesoro dei tuoi consigli e cercherò di personalizzare il lavoro con le Placche senza fissarmi troppo sulle indicazioni dei libri. Le considererò, come ha detto Samantha, una prudente guida per neofiti e sperimenterò di più.
    Intanto ho provato la stimolazione notturna e mi è piaciuta. Ho fatto sogni avventurosi, ma ho notato un sentimento dominante di serenità è fiducia. Insomma non avevo ansie o paure, anche se un sogno in particolare poteva sembrare un po’ adrenalinico.

    @ Samantha, grazie. Proverò senz’altro tutta la serie di Placche positive. Prima le sondo e vedo se c’è qualcosa da ripulire, poi le userò a spron battuto per arrivare a destinazione. Voglio migliorare la mia vita. Questa volta sono determinata!

    Ciao!

  10. Ciao Flavio,
    grazie per le precisazioni molto chiare. Infatti ho deciso di sperimentare ogni Placca prima singolarmente per ascoltare un “canale alla volta” (ah, ah, ah!) e poi, magari, proverò le abbinate… Prendo confidenza e poi mi lancerò.
    Buon week-end,
    Sara

  11. This site was… how do you say it? Relevant!

    ! Finally I’ve found something that helped me. Kudos!

    • We are really happy. Especially because the distance and linguistic difference, with this blog diventeti factors are irrelevant.

  12. Hi there, yeah this paragraph is really nice and I have learned lot of things from it concerning
    blogging. thanks.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: