La magia del sogno…

Questa pagina del blog è dedicata a chi desidera scambiare opinioni o raccontare esperienze tratte dal mondo onirico.

Vi invitiamo a scrivere, raccontare, interpretare, giocare… La vita è gioia pura… sperimentate!!!

E per darvi una mano a interpretare i sogni… ricordate che c’è sempre un valido aiuto:

Il potere dei sogni e la Dermoriflessologia

Una guida per imparare l’arte della polarizzazione onirica e trovare nei sogni soluzioni nuove e creative
di Flavio Gandini e Samantha Fumagalli – Edizioni Il Punto d’Incontro

Annunci

Dermoriflessologia: che cos’è?

La Dermoriflessologia® è una tecnica riflessologica che utilizza la superficie cutanea come specchio della sfera psichica e somatica.

Emozioni e pensieri producono risposte a livello somatico e, reciprocamente, le condizioni fisiche influenzano pensieri ed emozioni. Questa relazione si riflette sul tessuto cutaneo, dove è possibile individuare e riconoscere i flussi dell’energia e le memorie cristallizzate nel corpo e nei sistemi energetici. E, sempre attraverso la pelle, è possibile inviare segnali al corpo e alla psiche per indurre risposte di autoguarigione o stimolare sentimenti positivi o, addirittura, facoltà superiori.

Per effetto della Triplice Corrispondenza, Corpo-Psiche-Pelle, possiamo agire in tre direzioni:
1) direttamente su un organo,
2) attraverso un lavoro psicologico,
3) per mezzo di una stimolazione cutanea.

La Dermoriflessologia parte dalla pelle per leggere le condizioni di benessere o di malessere, e sempre dalla pelle opera per irradiare informazioni che aiutino l’individuo a mettere in atto i propri meccanismi di auto-guarigione (tramite la Legge degli Antagonismi o Legge della Complementarietà).

Questo è il principio base della Dermoriflessologia, ma questa disciplina si estende anche alla possibilità di risvegliare sentimenti specifici per far fronte alle varie sfide dell’esistenza. Se, in un determinato periodo della vita, occorre una dose maggiore di coraggio, possiamo stimolare l’area cutanea connessa a questo sentimento e beneficiare di un surplus di grinta. E’ un periodo che siamo tristi, abbattuti, sconsolati? Ci vengono in soccorso punti cutanei che risvegliano l’allegria, l’ottimismo, l’entusiasmo. E il discorso si estende in pressoché tutti gli ambiti della vita. Dalle relazioni sociali alla crescita personale. Possiamo incrementare la socievolezza come l’analisi critica, possiamo lavorare per liberarci dai traumi emotivi come promuovere l’elevazione spirituale e molte facoltà superiori, come la chiaroveggenza, la capacità di prevedere il clima, la telepatia, eccetera.

Per saperne di più: Dermoriflessologia

La nostra videoteca

Non vi sarà, sicuramente, sfuggita la videointervista pubblicata nel settore multimediale del sito di Amrita Edizioni, ma se non aveste avuto occasione di vedere anche i filmati che riguardano la Dermoriflessologia su YouTube, vi invitiamo a dar loro un’occhiata.
È semplice, basta digitare Dermoriflessologia come parola di ricerca e vi appariranno tutti i risultati relativi alla materia.

Oppure andare direttamente alla pagina di un nostro sito dalla quale sono visibili tutti i filmati:

http://www.vega2000.it/interviste.html

E non dimenticate di farci sapere che cosa ne pensate. Su, forza, ci vogliono pochi secondi per inviare un commento tramite questo blog!

Infine, alcuni dei filmati presenti su YouTube sono stati pubblicati anche su Vimeo.com. Anche per accedere ai filmati presenti su questo canale è sufficiente digitare la parola chiave Dermoriflessologia.

Premonizioni

Quando si dice che gli eventi mostrano la strada…

Mercoledì 14 settembre mi trovavo a Brescia per un miniseminario sul Potere dei Sogni e una ragazza ha approfittato di un breve intervallo per pormi una domanda:

«Mi capita spesso di fare sogni premonitori che riguardano persone che conosco. Quasi sempre, nell’arco di due o tre giorni si avverano. Molto spesso ne ho fatto cenno con gli interessati, avvisandoli per tempo, ma ho notato che nonostante la mia buona volontà i risultati sono stati deludenti. Devo continuare a comportarmi come ho sempre fatto, o smettere di comunicare le premonizioni?».

Domenica 18 settembre, ho tenuto un altro seminario nelle vicinanze di Lodi e un’altra partecipante ha posto la medesima domanda, pressoché con le stesse parole.

Ritengo possa trattarsi di un tema da affrontare su queste pagine. Chiunque volesse esprimere la propria opinione è il benvenuto.